Articoli

Mutuo con Tasso d'Interesse d'Ingresso

Mutuo con Tasso d'Interesse d'Ingresso

il mutuo con tasso d'interesse d'ingresso ossia con promozione iniziale Leggi tutto -> ..

Mutuo a Tasso d'Interesse Fisso

Mutuo a Tasso d'Interesse Fisso

il mutuo a tasso d'interesse fisso per coloro che vogliono sempre tutto sotto controllo Leggi tutto -> ..

Mutuo a Tasso d'Interesse Variabile

Mutuo a Tasso d'Interesse Variabile

il mutuo a tasso d'interesse variabile per coloro che vogliono usufruire dei vantaggi del mercato finanziario Leggi tutto -> ..

Mutuo a Tasso d'Interesse Misto

Mutuo a Tasso d'Interesse Misto

il mutuo a tasso d'interesse misto Leggi tutto -> ..

le varie tipologie di tasso d'interesse del mutuo

Il tasso d'interesse è una percentuale che rappresenta la quota aggiuntiva che il cliente deve pagare oltre al valore del mutuo richiesto nella rata mensile decisa per contratto. Gli interessi possono essere calcolati in vari modi differenti andando così ad incidere sulla tipologia di mutuo scelta.

Il mutuo può essere a

  • tasso d'interesse fisso
  • tasso d'interesse variabile
  • tasso d'interesse misto
  • con tasso d'ingresso

tasso di interesse del mutuo
Il tasso d'interesse fisso di un mutuo viene calcolato sommando il valore EURIRS ossia il valore di riferimento calcolato dalla banca centrale con lo spread ossia il valore scelto da ogni banca per il proprio personale guadagno. Il tasso d'interesse così calcolato rimane invariato per tutta la durata del mutuo. Il mutuo a tasso d'interesse fisso è consigliato per coloro che vogliono sapere con esattezza l'ammontare della rata mensile e quindi del debito contratto e che, non amando le sorprese, vogliono avere la propria situazione finanziaria sempre sotto controllo.

Il tasso d'interesse variabile di un mutuo viene calcolato sommando il valore EURIBOR ossia il valore di riferimento calcolato dalla banca centrale con lo spread ossia il valore scelto da ogni banca per il proprio guadagno personale. Il tasso d'interesse così calcolato non è uguale per tutta la durata del mutuo e anzi può variare anche notevolmente in proporzione quindi all'andamento del mercato finanziario. Il mutuo a tasso d'interesse variabile è consigliato per tutti quei clienti che vogliono usufruire dei vantaggi del mercato finanziario e che non hanno particolari problemi o esigenze economiche.

Il mutuo a tasso d'interesse misto sfrutta i vantaggi ma anche gli svantaggi di entrambe le tipologie di tasso. Può essere un mutuo con tasso iniziale fisso e in seguito variabile oppure viceversa con tasso iniziale variabile e in seguito fisso. Esiste anche una tipologia di tasso detto bilanciato costituito da subito da una parte fissa e da una parte variabile.

Il mutuo con tasso d'ingresso è invece un mutuo che, sia esso a tasso fisso, variabile o misto, presenta nel primo periodo un tasso iniziale promozionale particolarmente vantaggioso. Si differenzia quindi dal tasso a regime ossia dal tasso effettivo utilizzato per tutto il resto della durata del mutuo stesso. Il tasso iniziale è un vantaggio quindi solo se anche il tasso a regime è considerato vantaggioso.
 

Risorse online:

Informazioni e consigli per comprendere e scegliere il tasso di interesse del mutuo più adatto alle nostre esigenze.